Trasmissione Telematica dei Corrispettivi

Condividi

Dal 1° luglio prossimo entrerà in vigore l’obbligo di memorizzazione ed invio telematico dei corrispettivi.

L’adempimento riguarderà esclusivamente i contribuenti di maggiori dimensioni, cioè che

nel periodo d’imposta 2018 hanno conseguito un volume d’affari superiore a 400.000 euro.

Dal 1° gennaio 2020, invece, il nuovo adempimento riguarderà tutti i contribuenti, indipendentemente dalla dimensione “fotografata” dal volume d’affari conseguito nel periodo d’imposta precedente.

Nel settore della distribuzione dei carburanti la scadenza del 1° luglio 2019 riguarda esclusivamente i corrispettivi derivanti dalla vendita di prodotti Non-Oil e nella misura in cui rispetto al fatturato complessivo 2018 le vendite Non-Oil superano la soglia dell’1%.

Segue uno schema riassuntivo per individuare la decorrenza dell’obbligo e le procedure da attuare:

 

 

Scarica il PDF